Storie di delitti e di sangue

Passeggiata guidata alla scoperta di oscuri personaggi e fatti di cronaca nera della storia fiorentina

Storie di delitti e di sangue

In evidenza

Alla scoperta di una Firenze teatro di delitti e fatti di sangue. Percorrendo le strade del centro storico della città, andremo raccontando intrighi politici, passioni amorose e complotti che, in diversi momenti della storia, portarono a crimini efferati.

  • Faide e vendette nella Firenze medioevale e rinascimentale
  • Testimonianze e cronache d’epoca di storie criminali
  • Il Bargello, luogo di giustizia e di ingiustizia
  • Storie di sprovveduti delinquenti e di spietati assassini
  • Strade e palazzi fiorentini teatro di fatti di sangue

Maggiori informazioni

Firenze, si sa, fu culla del Rinascimento; tra i suoi vicoli e nei suoi quartieri nacquero e crebbero artisti che scrissero le più importanti pagine della storia, divenendo uomini di fama immortale. Ma accanto al genio consacrato di Brunelleschi e di Michelangelo, di Botticelli e di Leonardo da Vinci, accanto a Santa Maria del Fiore, a Boboli e a Palazzo Vecchio, scorse a Firenze un secondo fiume fatto di storie e di frammenti torbidi, di delitti passionali e di intrighi politici. Svelare il volto meno nobile della città, ci porterà a conoscere e a riflettere su usi e costumi del passato e sulla concezione di giustizia in età medievale e rinascimentale. Il nostro percorso prenderà avvio da uno dei casi più celebri della storia fiorentina, che i più antichi cronisti ed uomini di cultura individuarono come la causa della faziosità cittadino e di quella sanguinosa divisione tra Guelfi e Ghibellini che per decenni avrebbe dilaniato Firenze. Si tratta dell’assassinio di Buondelmonte Buondelmonti, sorpreso dai suoi sicari mentre, vestito a festa, si stava recando alle proprie nozze cavalcando superbamente il suo destriero. Omicidio commissionato dalla consorteria rivale, turbata dal potere sempre più crescente del nobile cavaliere, o vendetta maturata per difendere l’onore di una giovane fanciulla? Da via Por Santa Maria ci sposteremo verso l’Arno, testimone silenzioso e inconsapevole di tanti delitti. Sono molte le pagine di memorie private che ricordano lo straziante rinvenimento di corpi esamini, affidati alla corrente da famiglie disperate che non riuscivano ad assicurare il sostentamento a una nuova bocca da sfamare o da uomini senza scrupoli che facevano commercio di vite umane. Raggiungeremo quindi piazza della Signoria, teatro di una delle esecuzioni più note della storia: quella del frate domenicano Girolamo Savonarola, che per anni, dal pulpito di San Marco, aveva infiammato i cuori dei Fiorentini. Ironia della sorte, proprio lui che aveva allestito i “falò delle vanità” per distruggere libri, vestiti e oggetti immorali, tuonando contro la corruzione dei costumi e la ricerca del piacere e del lusso, finirà arso sulla pubblica piazza.  Proseguiremo poi il nostro percorso verso il Bargello, raccontando storie di donne, vittime inermi di soprusi e di una società che stentava a riconoscerne il ruolo e i diritti. Ci soffermeremo a parlare di incredibili casi giudiziari del passato che videro come protagonisti non solo improbabili bande di ladri e di truffatori, ma anche membri di importanti famiglie nobiliari che difesero l’onore proprio e del casato organizzando spietate vendette e cruenti omicidi. Le nostre ultime tappe saranno dedicate a due delitti che fanno parte del recente passato cittadino, due casi ancora insoluti che ancora una volta permetteranno di immergerci nelle pieghe più buie dell’animo umano e di riflettere sulle contraddizioni di Firenze.

Date disponibili

  • venerdì 17 settembre 2021, ore 21.00 ∷ In loco

Dettagli

  • Luogo di incontro: piazza del Mercato Nuovo (davanti al Porcellino) – Firenze
  • Durata della visita: 1 ora e mezzo circa
  • Target: adulti
  • Costo della visita guidata: € 12,00 incluso il sistema radio auricolare

Prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti disponibili.
Tutte le visite saranno condotte da storici dell’arte e architetti abilitati all’esercizio della professione di guida turistica.
Le visite saranno attivate solo ove si raggiunga un numero minimo di 10 partecipanti.
Date, orari e costi di ingresso delle visite, strettamente riservate ai nostri soci, potranno subire variazioni in ragione di eventi straordinari non dipendenti dall’associazione (modulo di iscrizione all’associazione).

Ci incontriamo qui

    Prenota questo evento a Firenze

    Nome e cognome
    Telefono
    Email
    Data evento
    Numero partecipanti
    Note (specificare la presenza di minori e indicare la loro età):

     

    ATTENZIONE!
    Per registrare la prenotazione è necessario spunatre la casella di accettazione del trattamento dei dati personali