&nbps;
In barca al tramonto e oltre
In barca al tramonto e oltre
Domenica 20 maggio (20:00 – 21:00) NUOVA DATA
Sabato 2 giugno (20:00 – 21:00)
Venerdì 15 giugno (22:00 – 23:00)
Domenica 24 giugno (19:00 – 20:00)
Venerdì 29 giugno (20:00 – 21:00)
Venerdì 13 luglio (22:00 – 23:00)

Un viaggio alla scoperta del rapporto tra la città e il suo fiume

Quel “fiumicel che nasce in Falterona” che fu risorsa economica di Firenze e luogo di svago dei cittadini

In barca al tramonto – Navigando comodamente seduti a bordo di un vecchio barchetto da renaiolo, condurremo una visita estremamente suggestiva che ci permetterà di ammirare e raccontare la storia della città lungo il suo fiume. Sfileranno davanti ai nostri occhi gli Uffizi, il Corridoio Vasariano, il Ponte Vecchio, la chiesa di S. Jacopo sopr’Arno, il Ponte Santa Trinita, palazzi e torri strettamente legati alla storia di Firenze.


Itinerario

Quando i Romani, nel I secolo a. C., decisero di costruire la colonia di Florentia, scelsero un punto in prossimità del fiume Arno lungo la Cassia, la via che da Roma conduceva al Nord. Volutamente la città fu edificata mantenendo una certa distanza dal fiume perché, già a quel tempo, si sapeva che l’“Arno era un torrentaccio”: bastava un po’ di pioggia in più perchè le sue acque crescessero velocemente. Ben presto però la città non potè fare a meno di affacciarsi sul fiume, di attraversarlo con un ponte e di iniziare a popolare anche la sua riva sinistra.

A partire dal XIII secolo l’Arno assunse un ruolo straordinario per la città, divenendo il motore propulsore della vita economica fiorentina: dalle sue acque si ricavava infatti la forza necessaria ad alimentare grandi macchine protoindustriali. L’Oltrarno venne inglobato nelle mura difensive: il fiume era dentro la città murata e le sue sponde divennero caratterizzate dalla presenza di grandi ruote di mulini, per la macinazione del grano o di gualchiere, per la lavorazione dei panni di lana. Sfruttando la forza del fiume la città si arricchì e crebbe demograficamente così tanto che nel XIV secolo furono realizzati ben tre nuovi ponti, che più volte, nel corso del tempo, franarono e che altrettante volte furono ricostruiti fino alle loro fogge attuali.

La visita sul fiume ci offrirà l’opportunità di raccontare lo stretto rapporto tra la città e il suo fiume e di come questo sia andato modificandosi nel corso del tempo; ma sarà anche l’occasione di raccontare la vita lungo il fiume: gli antichi mestieri legati alla navigazione, la pescaia o ancora lo svago che fino al secolo scorso i fiorentini e i forestieri potevano concedersi frequentando uno degli stabilimenti balneari che sorgevano appena al di fuori dal centro cittadino.

Luogo d’incontro: Piazza Mentana
Target: Adulti & bambini
Costo della visita guidata:
€ 25,00 adulti (€ 10,00 visita guidata + € 15,00 passaggio barca);
€ 12,00 bambini 6-14 anni (€ 4,50 visita guidata + € 7,50 passaggio barca);
gratuito bambini minori di 6 anni (tenuti in braccio)


Prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti disponibili.
Tutte le visite saranno condotte da storici dell’arte e architetti abilitati all’esercizio della professione di guida turistica.
Le visite saranno attivate solo ove si raggiunga un numero minimo di 10 partecipanti.
Date e orari delle visite, strettamente riservate ai nostri soci, potranno subire variazioni in ragione di eventi straordinari non dipendenti dall’associazione (modulo di iscrizione all’associazione).

PRENOTA ADESSO

Nome e Cognome
Telefono
e-mail
Numero partecipanti
Titolo Evento/Attività
Data dell'evento

Note (specificare la presenza di minori e indicare la loro età):

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi