La partita dell’assedio del 17 febbraio 1530

L’orgoglio cittadino  Il 17 febbraio del 1530 piazza Santa Croce divenne teatro di una delle più importanti sfide lanciate dalla Repubblica fiorentina all’imperatore Carlo V che con le sue truppe, ormai da 4 mesi, assediava la città. Quel giorno il popolo di...

Fiesole: le cave di Montececeri

“Questi (cigni) portano nella parte superiore del rostro verso la base una pallottola nera, e grossa quanto una ciliegia, e tal pallottola da’ cacciatori è chiamata il cece, e da esso cece vien creduto dal volgo, che i cigni siano stati da’ nostri antichi...

Le Cappelle Medicee

 Caro m’è il sonno, e più l’esser di sasso, mentre che ‘l danno e la vergogna dura: non veder, non sentir m’è gran ventura; però non mi destar, deh, parla basso (Michelangelo Buonarroti)   Una nuova “sagrestia” in San Lorenzo: l’occasione...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi